Valter Longo

La dieta dell’eterna giovinezza del Dr Valter Longo

Almeno 12 ore di digiuno tra la cena serale e la colazione mattutina.

L’adulto assuma non più di 0,8 grammi di proteine al giorno per kg di peso, quindi un uomo di 70 kg non più di 56 grammi. Se le proteine sono vegetali devono essere il 50% in più.

I marcatori ormonali sono l’IGF1 della crescita, l’insulina, la leptina, il glucosio.

Questa dieta riduce la quantità di glucosio nel sangue nelle ore notturne, nei topi contrasta la crescita tumorale.

La teoria ipotizza che le cellule tumorali, essendo cellule nuove, sarebbero poco efficienti dal punto di vista energetico, mentre le cellule sane avendo una storia di miliardi di anni sarebbero molto più efficienti. Con questa dieta si stresserebbe maggiormente le cellule tumorali che le cellule sane.