Perché l’ allontanamento dei piccioni ? Perché sporcano, imbrattano finestre, persiane, balconi, sottotetti, monumenti e perché contribuiscono alla diffusione di malattie pericolose per gli uomini e per i nostri animali domestici. Prima di tutto conviene conoscere il comportamento dei piccioni, per meglio affrontare il problema.

Biologia ed Etologia dei colombi

La riproduzione dei colombi

I colombi sono fedelmente monogami, la coppia lavora assieme per realizzazione del nido. La femmina è un pochino più piccola del maschio, 10 giorni dopo aver preparato il nido, depone 2 uova, queste dopo due settimane schiudono. A un mese di vita il piccolo piccione inizia a volare  e dopo i 5 mesi  è in grado di riprodursi. Solitamente  da ogni coppia abbiamo ogni anno 4 nuovi nati, se togliamo la mortalità perinatale, abbiamo un incremento della popolazione è del 150% annuo.

I colombi vivono naturalmente 3 anni, ma in cattività con l’alimentazione assicurata fino a 15 anni.

Le deiezioni dei piccioni

In un anno un colombo produce fino a 15 kg di escrementi. Le deiezioni dei piccioni sono acide e l’acidità danneggia tutti i manufatti in calcio carbonato, come il marmo.

Come trattare le feci dei piccioni

Gli escrementi secchi di uccelli non vanno bagnati ma disinfettati. Le feci essendo acide si trattano con ammoniaca. Gli escrementi vanno poi aspirati con filtri da 0,3 mm e insaccati.

Come prevenire i piccioni

Quando si progetta un edificio, bisognerebbe evitare di lasciare punti di appoggio per i piccioni. 

Ma quando ci sono bisogna allontanarli, utilizzando reti, fino all’utilizzo dei falchi addestrati, loro nemici naturali, che li fanno fuggire.

Un altro modo come già detto sopra usare dei farmaci che ne impediscano la riproduzione.

Sterilizzare i colombi

La crescita della popolazione può essere importante, per cui somministrando della granaglia integrata con nicarbazina (Ovistop) è possibile sterilizzare i colombi da aprile ad ottobre. La nicarbazina viene solitamente utilizzata come antiprotozoario.

Zoonosi dei piccioni

I colombi possono essere, direttamente e indirettamente, la causa di malattie gravi per l’uomo:  Istoplasmosi, Salmonellosi, Criptococcosi, Ornitosi, Aspergillosi, Candidosi, Clamidosi, Coccidiosi, Encefalite, Tubercolosi.

L’istoplasmosi da feci di piccione

I piccioni sono responsabili indiretti di una malattia soprattutto polmonare, l’istoplasmosi, che si manifesta specialmente nelle persone immuno depresse. La causa è un micete: Histoplasma capsulatum. Gli uccelli non sono portatori di Histoplasma e non la espellono neanche con le feci, ma sulle loro feci e di tutti gli uccelli, si moltiplica perchè è il terreno di coltura ideale.

L’Istoplasmosi si combatte con un lungo trattamento antibiotico.

L’acaro rosso dei piccioni

L’acaro rosso dei piccioni è un succhiatore di sangue, attacca anche l’uomo lasciandogli dei piccoli puntini rossi segno del suo passaggio.